Sanremo 2018: Mario Biondi in sala stampa: “Non sono mai stato considerato un cantante italiano”

Written by on 8 febbraio 2018

Mario Biondi è il primo artista a passare in sala stampa all’Ariston oggi pomeriggio: “E’ un’emozione essere qua: un palco importante per la musica italiana, e per me è importante perché spesso non sono stato considerato uun cantante italiano, perché canto in inglese. Ci tenevo a dimostrare che sono italiano”. E poi ragiona su Baglioni: “La personalità del direttore artistico si fa sentire, e questo è vero soprattutto quest’anno. Sarò di parte ma mi sembra un festival con belle canzoni. Ho deciso di partecipare peraltro senza sapere che non ci sarebbero state eliminazioni, l’ho saputo dopo e ovviamente ne sono contento”.

Il cantante è in gara con “Rivederti”, canzone (ovviamente in italiano), e venerdì duetterà con cantanti brasiliani – per presentare anche il suo progetto “Brasil”: “Ho voluto un discedente della famiglia Jobim”, dice di Daniel Jobim, “mentre Ana Carolina è una cantante più mainstream in Brasile. Ma le nostre voci si fondono alla perfezione”.

“Mi dedico alla musica da 30 anni, la mia voce è stata una ricerca tardiva. Ho sempre amato le voci acute e soliste, e la mia è sempre stato lo stesso. Ma è bello scoprirsi”, racconta del suo percorso.


Reader's opinions

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *



Continue reading

Current track
Title
Artist

Background